Nardò: Arriva la stangata del giudice sportivo

Dopo le pesanti dichiarazioni post gara da parte della società del Nardò, che ha definito la conduzione del match con il Gravina “una rapina a mano armata”, è prontamente arrivata la stangata del Giudice Sportivo. Di seguito il dispositivo: “NARDO’SRL Euro 3.500,00 e squalifica del campo per 1 gara da disputarsi in campo neutro a porte chiuse. Per avere:
– nel corso del primo tempo, persona riconducibile alla società e presente sul terreno di gioco, rivolto espressioni offensive all’indirizzo di un dirigente della squadra avversaria, con il quale tentava di venire a contatto;
– nel corso del secondo tempo, propri sostenitori, lanciato una bottiglietta d’acqua piena all’indirizzo del Direttore di gara che non lo colpiva solo grazie all’intervento di un proprio tesserato e un oggetto non identificato che sfiorava la testa di un A.A.;
– al termine della gara, una decina di persone non identificate facevano indebito ingresso sul terreno di gioco rivolgendo espressioni offensive e minacciose all’indirizzo della Terna arbitrale e lanciavano una moneta che sfiorava di pochi centimetri il viso di un A.A. I medesimi tentavano a più riprese l’aggressione degli Ufficiali di gara, comunque oggetto di numerose spinte, non riuscendovi solo grazie all’intervento delle Forze dell’Ordine che ritenevano opportuno scortare la Terna in Questura per meglio garantirne l’incolumità. ( R A – R AA – R CdC )”.