San Marco: mister Iannacone tra passato, presente e futuro

Sono ormai dieci anni che l’Asd San Marco opera sul territorio e per il territorio dimostrando quanto bene possa fare un’associazione sportiva ben organizzata per tantissimi ragazzi e per un’intera comunità.

Il settore giovanile e scolastico ha spiccato il volo, tantissime famiglie ci affidano i loro figli con i quali cresciamo insieme.

Con la prima squadra abbiamo raggiunto un livello altissimo e insostenibile economicamente per la nostra Città.

È stato bello tutto quello che abbiamo fatto finora, tutto l’ambiente celeste granata è cresciuto da ogni punto di vista e vuole ancora dare di più alla Città.

Ora però ci troviamo ad un bivio, dobbiamo capire esattamente se ripartire con l’Eccellenza oppure no. Tutti noi siamo pronti, ma non possiamo presentarci ai ranghi di partenza come l’anno scorso, cioè con pochissimi ragazzi a disposizione e un badget di Prima Categoria, non sempre si possono fare i miracoli e noi non vogliamo retrocedere, ma salvare la squadra, valorizzare i giovani del territorio e divertire divertendoci.

Il periodo è quello che è, e questo lo sappiamo tutti, ma con un piccolo sacrificio da parte di molti potremmo ripartire e fare le cose per bene.

L’Eccellenza è una categoria extralusso per San Marco, ma, ripeto, si può fare spendendo la metà delle concorrenti più povere, ma almeno un minimo dobbiamo averlo.

La mia priorità è ripartire con i miei amici, con la mia gente in Eccellenza, ma farlo con la consapevolezza di poter raggiungere gli obiettivi prefissati.

Spero la gente comprenda l’importanza di avere una grande realtà sportiva sul territorio, se questo non avverrà dedicherò il mio tempo a nuovi progetti.

Il tempo scorre veloce, il 30 Giugno è alle porte. Chi vorrà darci una mano a breve avrà alcune opportunità per farlo.

È fondamentale avere un sufficiente badget al 30 Giugno in modo da poter allestire una discreta rosa. Dopo quella data sapremo esattamente se sarà Eccellenza oppure solo settore giovanile e scolastico. Credo nella mia gente e so che ci sosterrà per obiettivi comuni.

L’Asd San Marco è un bene per tutto il territorio, difendiamolo, non smetterò mai di ripeterlo.

Pubblicato della società sulla pagina Facebook ufficiale