Moglie Iemmello attacca il Foggia: ‘Incapace di gestire la propria tifoseria’

L’attrice Giulia Elettra Gorietti: ‘Inutile dissociarsi nelle interviste, lo dimostrino con i fatti’

Giulia Elettra Gorietti, attrice romana nota per film come Caterina va in città, Tre metri sopra il cielo, Ti amo in tutte le lingue del mondo, ha sposato Pietro Iemmello, da cui ha avuto la piccola Violante, che a giugno compirà quattro anni. E che ieri sera stava seguendo la partita del papà, assistendo alla vergognosa caccia all’uomo. Per questo, Giulia Elettra Gorietti ha tuonato su Instagram. “Per me è il fallimento dei valori che il calcio e lo sport devono trasmettere. Mia figlia ieri guardava il papà giocare e ha dovuto assistere a uno spettacolo che ha tutto tranne che di sport e dei valori che il calcio trasmette e DEVE trasmettere ai giovani. Poi ci chiediamo perché in Gran Bretagna il calcio è più sicuro. Perché è impensabile ciò che è successo ieri, con minacce di morte e tagli di gola mimati in diretta tv. Davanti a bambini che guardano la loro squadra”.

Nel mirino di Giulia Elettra Gorietti finisce anche il Foggia: “Non parlo mai di calcio, ma dopo ieri condanno fortemente il Foggia perché non sa gestire la tifoseria e le partite che avvengono nel proprio stadio. Inutile dissociarsi nelle interviste, lo dimostrino con i fatti”.