Calciatore in ospedale da 10 giorni in attesa di operazione, ma non ci sono medici

«Un nostro giocatore è ricoverato da dieci giorni senza sapere se e quando verrà operato». Arriva da Racale il racconto di quello che sembra essere l’ennesimo caso di cattiva gestione della sanità causata dalla mancanza di personale negli ospedali. Fernando Guevara, calciatore italo-argentino di 23 anni, difensore dell’Atletico Racale (squadra che milita nel campionato di Promozione), è ricoverato nel reparto di Ortopedia dell’ospedale Francesco Ferrari di Casarano dal 28 settembre e da allora, come racconta il presidente della società calcistica, Francesco Cimino, è in attesa di essere operato. È già pronta una denuncia al Tribunale del Malato e un’altra all’autorità giudiziaria.

La denuncia del presidente della squadra

«Il calciatore – spiega il presidente – si è infortunato durante la partita del 25 settembre tra il Talsano Taranto e la nostra squadra, sul campo del Talsano, in seguito a un urto con un altro giocatore. È arrivato all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto con una frattura scomposta della clavicola sinistra. Dopo le prime cure, è stato dimesso e riaccompagnato a Racale con la prescrizione di tornare in ospedale per essere operato. Abbiamo quindi chiamato l’ospedale di Gallipoli, ma ci è stato riferito che non c’era posto. Per cui, dopo un giorno, il 27 settembre ci è stata concessa una visita all’ospedale di Casarano, conclusasi con l’indicazione di ritornare il 28 per il ricovero».

Il giovane calciatore, dunque, mercoledì della scorsa settimana è stato riportato in ospedale ed è stato ricoverato, in attesa di essere operato. «Da allora – continua Cimino – non abbiamo saputo più nulla. Alle nostre richieste di conoscere la data dell’intervento chirurgico, nessuno sa risponderci. Il responsabile del reparto, il dottor Marra, mortificato ci ha riferito che l’operazione si potrà fare nel momento in cui un altro collega arriverà in supporto da Lecce. Ma non si sa quando questo accadrà».

fonte: quotidianodipuglia.it