Lecce: Baroni, ’Episodi contrari in una serata storta’

“È andata male, ma devo complimentarmi con i ragazzi perché la prestazione mi è piaciuta – analizza Marco Baroni, tecnico del Lecce, dopo il ko interno con il Cittadella che è costato la vetta della classifica -. Gli episodi non ci sono stati favorevoli fin dall’inizio: incassato subito lo svantaggio abbiamo reagito subito, ma la conclusione di Strefezza si è stampata sulla traversa. I numeri della partita dicono che siamo entrati in area 39 volte, andando al tiro 7. A dimostrazione che abbiamo creato un buon volume di gioco, ma l’avversario è stato compatto e aggressivo nelle ripartenza. Sapevamo che questa era una gara molto importante, non volevamo sbagliarla, ma le serate storte possono sempre capitare. Al contrario, il Cittadella, che in trasferta fa punti da ottobre e rompe le scatole un po’ a tutti, ha ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo. Al di là della sconfitta, ho visto un Lecce vivo e generoso che avrebbe anche potuto pareggiare se Kastrati non avesse fatto una parata clamorosa su Coda. Cosa ho detto all’arbitro a fine gara? Gli ho chiesto del recupero perché mi è sembrato non sufficiente: in alcune gare di ieri sono arrivati fino a 10 minuti“.