Virtus Matino: Branà, ‘Non eravamo scarsi prima, non siamo fenomeni ora’

L’analisi del tecnico dopo il successo di misura (2-1) sul Nola

Al Comunale di Ugento, davanti ai propri tifosi e con il ritorno di Branà in panchina, la Virtus Matino vince 2-1 con una diretta concorrente alla salvezza, il Nola. Nel primo tempo vantaggio degli ospiti al 18’ con Figliolia su rigore. Il Matino reagisce e prima dello scadere, al 34’, pareggia con un gran gol di Monopoli. Secondo tempo combattuto deciso da una rete di Inguscio (75’) tra i migliori in campo. Il Matino ha anche l’occasione per il tris, ma si fa parare su rigore dal portiere ospite. ”E’ stato un ritorno più che positivo – commenta lo stesso Branà al termine del match -: da giovedì a oggi si è lavorato molto sulla testa e sull’organizzazione tattica per cercare di chiudere l’avversario. I ragazzi sono stati bravi a neutralizzare i loro punti forti finalizzando al momento giusto. Non eravamo scarsi prima, non siamo fenomeni ora: bisogna rimanere con i piedi per terra, e testa alla prossima partita. Un ringraziamento va anche ai nostri tifosi che sono stati il dodicesimo uomo in campo”.