Taranto: Laterza, ‘Monterosi squadra giovane e frizzante’

(Di Lorenzo Ruggieri) Campobasso: “Quando passi in vantaggio devi gestire il possesso e riposare palla al piede. Mercoledì i nostri avversari hanno cambiato modulo nella ripresa e non ci davano la possibilità di giocare sul corto. Noi abbiamo accusato la stanchezza e abbiamo perso qualche metro di campo ma non abbiamo sofferto nulla. In occasione del gol eravamo squilibrati ma difendere bassi non significa lasciare qualcosa agli avversari”. Monterosi: “Domani affronteremo una squadra giovane e frizzante. Il Monterosi può giocare con due moduli diversi ed è pericoloso sulle palle inattive, servirà maggiore attenzione. Sarà sicuramente una gara a viso aperto e questo può essere un vantaggio per noi poiché dovremo sfruttare gli spazi. Sicuramente i nostri rivali non si chiuderanno e queste gare sono più adatte alle nostre caratteristiche”. Formazione: “Esclusi gli squalificati Civilleri e Bellocq e l’infortunato Granata, la rosa è al completo. Ho la possibilità di schierare chi ha giocato di meno e chiunque giochi potrà dire la sua. Labriola e Cannavaro sono giovani di qualità, non ho ancora scelto se farli partire entrambi dall’inizio o effettuare una staffetta a gara in corso. In avanti cambieremo qualcosa e potremmo anche giocare con il 4-3-3. Indipendentemente da chi scenderà in campo dall’inizio, però, tutti dovranno dimostrare di essere pronti perché la seconda parte della partita sarà fondamentale”. Assenza di Civilleri: “Marco è un giocatore importante sia per la qualità che per la sua struttura fisica. La sua assenza peserà tanto, mi dispiace perdere anche Bellocq, ma chi giocherà saprà sostituirli. Inoltre, ripeto sempre ai giovani che il loro compito è anche quello di rubare il posto ai ‘grandi’”. Rigorista: “Credo che il rigore sia più un gesto mentale che tecnico. Io lascio sempre ai ragazzi due opzioni, contro la Paganese Saraniti non se la sentiva e ha calciato Giovinco. Proviamo i rigori in settimana e gli errori sono pochissimi. Durante l’esecuzione devi avere coraggio e freddezza, il rigorista nasce tale e non puoi lavorarci più di tanto. Sicuramente, quando perdi punti importanti subisci qualcosa e cercheremo delle alternative”. Iacovone: “Domani sarà una data importante, purtroppo non ho ammirato i suoi gesti tecnici ma la statua allo Stadio dimostra la sua importanza per il pubblico rossoblù. Ancora oggi il nome di Iacovone è circondato da amore e affetto e domani vorremmo onorarlo con una vittoria”.